Derby salentino in salsa miscellanea, quello andato in scena domenica al tensostatico di Casarano. La presenza di una vasta gamma d’ingredienti, a far da cornice ad una gara importantissima per le due compagini, non ha annoiato i presenti … anzi. C’era il pubblico delle grandi occasioni, il tifo sonoro e a percussione dei sostenitori locali, la posta in palio con livelli di tensione agonistica ed emotiva degli attori in campo e,per non farsi mancar niente, perfino l’imperfetta sintonia della coppia arbitrale su alcuni episodi. Offerte queste pennellate di prologo agli assenti, eccoci ai contenuti tecnici della partita. Gara molto tesa ed accorta, quasi giocata su una scacchiera azione per azione, con il punteggio che non s’invola per nessun dei due contendenti: 8-7 e 16-15 e nessuna accelerata in questa prima parte della frazione di gioco.  Poi Bolla comincia ad imperversare aprendo un break da tre punti per i suoi (21-18) : Maiorana sbaglia il servizio, l’opposto rossoblu con un mani e fuori porta in quota i suoi,nonostante un delizioso colpo di Lotito(23-19).  La sostituzione della diagonale in casa Efficienza Energia non ricuce il break: ci pensa Baldari a mettere a segno il 24 punto con un attacco pungente e De Lorentis con un errore al servizio a chiudere il set a vantaggio della Leo Shoes per 25-21. Le percentuali d’attacco sono deficitarie in casa degli ospiti. Nonostante i nove errori punto commessi dal Casarano e i due muri realizzati, solo 10 palloni vengono messi a terra dagli avanti galatinesi che si fermano ad uno sterile 38% realizzativo. Seconda frazione con il gruppo di mister Licchelli subito in avanti per 8-5, poi sale in cattedra Lotito che si veste di responsabilità realizzativa e di guida in campo. Galatina raggiunge e sopravanza(16-15) i padroni di casa, sostituendo un Buracci scarico ed acciaccato con De Lorentis. Non demordono i casaranesi che si portano in vantaggio con una diagonale di Baldari (21-20), poi un fallo di doppia fischiatoa Laterza e un mani-fuori di De Lorentis avvicinano al pareggio gli ospiti.  La conquista del set è opera di Musardo con un primo tempo toccato impercettibilmente a muro da Muscarà e rilevato dal primo arbitro: le proteste casaranesi volte a contestare l’esito del punto sono congelate dal comportamento sportivissimo del centrale siciliano che si accusa del tocco. Ed è la parità dei set: 1-1. E’ un Galatina che comincia ritrovarsi. Torsello e Musardo mettono pressione alla prima linea avversaria(6-8) toccando molti palloni, cresce Lotito efficace al servizio ed in ricezione, ma prontamente rispondono Bolla e Baldari. Il sorpasso dei rossoblu locali, sul 16-15, è un cartellino rosso esposto dall’arbitro sulle reiterate ma sacrosante proteste ospiti per un tocco del muro casaranese non validato dal giudice di gara. Si ripete più tardi il primo arbitro, infiorando la sua scarsa prestazione con un nuovo errore: un attacco di Garofaloviene murato da De Lorentis, con palla che prima di finire fuori ricade sull’attaccante calabrese: anche in questo caso il tocco non viene rilevato dalla coppia arbitrale. Nuove proteste della panchina ospite che incalza il secondo arbitro, posizionato ad appena mezzo metro dall’accaduto, ad esprimersi: quest’ultimo pilatescamente si zittisce, non prende posizione e non aiuta la collega che dinanzi alle spiegazioni del capitano Musardo, sventola un “rosso” per un amaro 21-19. Non demorde capitan Lotito e trascina i suoi sul 24-24 : si va ai vantaggi fino al 27-27 poi l’errore al servizio dei padroni di casa concede una palla set ad Efficienza Energia. Torsello lascia il posto a Nicolazzo per una battuta più impegnativa, che tale è, costringendo Laterza a forzare la distribuzione sull’esterno per il suo posto quattro: è imperioso Musardo e mette il bavaglio a Garofalo per il 27-29 .Due set ad uno per Olimpia SBV Galatina ed è tutta un’altra musica. Nella quarta frazione l’accelerata iniziale dei blucelesti galatinesi (8-5) non dà modo a Laterza e soci di riavvicinarsi, anzi il divario aumenta: Maiorana e Pierri giganteggiano in difesa, De Lorentis ha più certezze, Parisi libera con muro a uno più volte i suoi attaccanti. Nelle file di casa c’è scoramento con Garofalo che non incide sostituito da Scarpello: Bolla crolla in percentuali realizzative e il solo Baldari tenta di opporsi agli attacchi finali galatinesi. Con un +7 (21-14), che è una voragine incolmabile, i ragazzi di mister Stomeo concedono una piccola risalita agli avversari, poi è De Lorentis che prima mura Baldari  e poi chiude la gara con un affondo in posto cinque. TABELLINO LEO SHOES CASARANO-EFFICIENZA ENERGIA GALATINA 1-3 (25-21,23-25,27-29,18-25) GALATINA :Apollonio(ne),Tundo(ne),Parisi 2,Musardo 13,Lotito 15,Torsello 12,De Lorentis 11,Nicolazzo,Maiorana 6,Pierri(L),Lezzi(ne),Lentini, Buracci 3 All. Giovanni Stomeo, vice Antonio Bray. CASARANO:Barone(L),Laterza3,DeMicheli(ne),Bolla24,Iaccarino(ne),Garofalo10,Torsello,Baldari 15,Scrimieri 4,Giaffreda(L),Scarpello, Muscarà 9,Fortunato(ne),Borgia(ne),Tellez All.Fabrizio Licchelli, vice all. Alessandro Marte

Subscribe

Follow Us