Irriconoscibile Olimpia cede la partita al Cerignola dopo essere stato avanti due set a zero. Una vittoria meritata quella della squadra ospite, perché ha saputo tenere duro nei momenti più difficili e rimontare da un 2 a 0, proprio quando la partita sembrava già chiusa in favore del Galatina. Il primo set è andato via con estrema facilità sul 25-15 per l’Olimpia, con un set già indirizzato verso il Galatina dai primi scambi. Il secondo set, vede già un Cerignola più combattivo , tanto da far soffrire il Galatina, fino ad arrivare al 20-21 per il Cerignola; ma nel finale si vede un’Olimpia che ha tutta la voglia di vincere e conclude il set per 25-22.

All’inizio del terzo set, cambia completamente musica, con un Cerignola che sin da subito prende il largo, mantenendo il vantaggio sino al raggiungimento del 25-13. Da osservare che si era andati sul secondo time out tecnico sul punteggio di 16-13 e il Cerignola ha saputo chiudere il set a 25-13 con un parziale di 9 punti a 0.

Il quarto set, vede l’Olimpia impegnata a portare a casa il set pieno ma, nonostante un iniziale vantaggio di 21-18 è costretta a soccombere sul 23-25 dopo un errore di De Lorentis in attacco.

Il tie-break sembra risvegliare quelle che sono le motivazioni del Galatina ma, nonostante il vantaggio di 12-8, è il Cerignola ad aggiudicarsi anche il tie-break, e con caparbietà riesce ad ottenere il punteggio di 19-17, portando a casa due punti con la prima vittoria in trasferta.

Per l’Olimpia ci sono stati dei problemi soprattutto per quanto riguarda l’attacco, con una bassa percentuale in quest’ambito. Ad aggravare la situazione c’è stato un Cerignola che ha saputo gestire tatticamente e tecnicamente la partita al meglio, nonostante l’inferiorità.

Importante è per il Galatina ritornare al Palazzetto per preparare la prossima partita, lavorando su quelli che sono stati i punti deboli di quest’ultima giornata, per cercare di ottenere il miglior risultato possibile nelle prossime.

Top scorer del match, per l’Olimpia, è stato Riccardo De Lorentis, con 23 punti. Nel Cerignola il top scorer è stato Petruzzelle con 20 punti.

Ed è stato proprio l’ingresso in campo di Francesco Petruzzelli a fare la differenza. Infatti con la sua ricezione e il suo attacco, l’atleta del Cerignola, è riuscito a dare una spinta in più alla manovra della sua squadra, cercando ed ottenendo un cambio di passo, che ha permesso al Cerignola di andare avanti nel punteggio.

Nell’Olimpia, c’è da sottolineare un’errata gestione dei momenti caldi del match, visti soprattutto i vantaggi ottenuti dagli avversari nel quarto e quinto set.

Come rimarca anche mister Stomeo: bisogna ricompattare la squadra.

Subscribe

Follow Us