Rompe il ghiaccio la Salento Best Volley, si complica la vita in alcuni frangenti delle quattro frazioni concedendo un set agli avversari, poi l’allungo finale per la prima vittoria che fa classifica e morale.

Spronati da un rabbioso mister Dicillo che nel quarto set intravedeva nelle gambe e nel cervello dei suoi ragazzi la paura di perdere, hanno saputo osare e sul 20-20 hanno tirato fuori il coraggio lasciando un solo punto agli avversari.

Il tecnico di Triggiano ha mandato in campo i 4/6 della sua Under 18, rafforzata dai “veterani Persichino (2000) e Rossetti(1999)”,che si sono schierati con la diagonale Cafaro-Persichino, Rossetti e Pepe al centro, in banda De Matteis e Lerario e con De Paolis e Murrone nel ruolo di libero.

Non trovano subito il bandolo della matassa i locali, sono poco incisivi e timorosi, concedono tanto agli ospiti, soprattutto a muro: la parità (10-10) si sbriciola con l’allungo di capitan Rossetti che fa segnare 11-15 e 21-17.

Poi la luce si spegne in casa SBV con un break pesantissimo dei lucani (+5) che sul 21-22 trovano i colpi per portare il set ai vantaggi segnando un’ulteriore parità (26-26) prima di cedere la frazione di gioco per 28-26.

Il secondo set ha la stessa matrice: ricezione poco precisa e difficoltà degli attaccanti a concludere. Martino con le sue diagonali strette salta puntualmente il muro e sul 16-17 mister Dicillo cambia la diagonale inserendo Giannotta-Battistoni fino al 21 pari: poi l’allungo di Persichino e il muro di Pepe portano il 2-0 ai padroni di casa.

L’incubo iniziale nel terzo set (0-3 e 9-15) è un campionario di errori di SBV che costringe mister Dicillo a consumare le due sospensioni a disposizione. Cambia poco, ed allora ecco le sostituzioni: Giannotta in regia per Cafaro, De Lorentis per De Matteis sul 14-21, Guarini per Pepe sul 19-23 e Murrone per DePaolis. Delle quattro palle set a disposizione i potentini ne sprecano solo una e chiudono il set a loro favore sul 21-25.

Quarto set a tutto sprint per i blu celesti: il 7-2 sembra incanalare la gara in discesa, ma il ritorno dei potentini con le pipe di Cuccarese, quasi tutte con colpi piazzati, mettono in difficoltà la difesa. Recupera il Potenza portandosi a -2(18-16) ma Persichino e Rossetti mantengono inalterato il distacco 20-18 con dei muri efficaci.

Il contemporaneo ingresso di Battistoni per Pepe dà nerbo alla prima linea galatinese che comunque soffre ancora gli attacchi di Sannazaro e Martino per il ventuno pari.

Mister Dicillo sferza i suoi che sembrano balbettare: Persichino è il primo a forzare gli attacchi con un Giannotta che lo libera con muro ad uno, poi è De Matteis che carica le sue battute in salto creando problemi alla ricezione avversaria. Il sigillo sulla vittoria è di Lerario che capitalizza il suo attacco volando alto sulla ricezione imperfetta dei lucani e di prima intenzione chiude set e gara sul 21-25.

Questa vittoria, afferma mister Dicillo, non nasce da una prestazione super, perché tale non è stata la gara di questa sera ma è figlia di uno spirito, duro a morire, di tutto il gruppo. Il lavoro che settimanalmente svolgiamo non si basa solo su temi tecno-tattici, ma anche sulla gestione di situazioni che sembrano difficilmente recuperabili. I giovani hanno margini di crescita che mi fanno ben sperare, soprattutto per la prossima gara casalinga contro Triggiano”.

S.B.V. OLIMPIA GALATINA-P2M POTENZA 3-1( 28-26,25-21,20-25,25-21)

POTENZA:

STRIDI, CUCCARESE, TRIVIGNO, MINERVINO, SANNAZZARO, PACILIO, CHIARALUCE, TANCREDI, GRITTANI, MARTINO, VALENTINI, SERGIO(L)

All.MIGLIONICO

GALATINA:

CAFARO, BATTISTONI, ROSSETTI, DEMATTEIS, CARROZZINI, LERARIO, PEPE, GIANNOTTA, PERSICHINO, DE LORENTIS, GUARINI, DE PAOLIS(L), MURRONE(L)

All. DICILLO

Subscribe

Follow Us